Skip to main content Skip to site footer

You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Monthly Review - Febbraio 2024

one month ago

Quick look
I mercati

Febbraio

5,3%

S&P 500

5,0%

EURO STOXX 50

0,5%

FTSE 100

3,5%

CAC 40

4,6%

DAX 30

0,0%

BEL 20

6,0%

FTSE MIB

-0,7%

IBEX 35

4,9%

TOPIX
Fonte dati: FactSet 29.02.2024
Il ritorno di Trump

Il ritorno di Trump?

Donald Trump ha superato il suo rivale per la nomina presidenziale repubblicana alle primarie in South Carolina. Con il “Super Tuesday” che porterà ad un’altra dozzina di appuntamenti elettorali (le cosidette primarie) all’inizio di marzo, i commentatori stanno delineando i contorni di un probabile secondo mandato per Trump. Il commercio globale è uno dei primi obiettivi, con dazi del 10% promessi su tutti i partner commerciali, che salgono al 60% sulle importazioni dalla Cina. Per quanto riguarda l’economia statunitense, si prevede il rinnovo dei precedenti tagli fiscali attuati da Trump. Si teme l’abrogazione del pacchetto di stimoli verdi previsti dall’IRA. La posizione di Jerome Powell a capo della Federal Reserve potrebbe essere a rischio, dopo i precedenti scontri sulla politica dei tassi d’interesse.

Recessione tecnica

Recessione tecnica

È il termine utilizzato dagli economisti per indicare due trimestri consecutivi di crescita negativa. Sebbene di lieve entità, alcune delle principali economie, tra cui Giappone, Germania e Regno Unito, si trovano attualmente in recessione tecnica. Situazione che non ha frenato l’indice giapponese Nikkei o l’Eurostoxx 600, che hanno toccato picchi storici. Al contempo, l'economia statunitense continua a muoversi al rialzo, inducendo i mercati a ridimensionare le scommesse sui tagli dei tassi d'interesse per quest'anno. Questo contesto ha messo in difficoltà i mercati obbligazionari statunitensi, ma non quelli azionari. Sostenuto dagli straordinari risultati del settore tecnologico, l’indice S&P 500 ha anch’esso toccato un massimo storico.

La voce dei giganti della tecnologiae

La voce dei giganti della tecnologia

Jensen Huang, CEO del produttore di semiconduttori avanzati Nvidia, ha affermato che l’accelerazione della potenza di calcolo e dell’intelligenza artificiale generativa “hanno raggiunto il punto critico”, in quanto gli ordini arrivano da aziende e paesi di tutto il mondo. Sam Altman, CEO di OpenAI e uno dei principali clienti di Nvidia, lo ha confermato, prevedendo un investimento di 7000 miliardi di dollari in semiconduttori destinati ad alimentare l’IA. Questa cifra corrisponde alle economie di Giappone e Regno Unito messe insieme. Il fondatore Jeff Bezos ha venduto 4 miliardi di dollari di azioni Amazon, che dovrebbero essere sufficienti per avviare il suo progetto spaziale Blue Origin, mentre un tribunale del Delaware ha annullato il pacchetto retributivo di Tesla da 56 miliardi di dollari di Elon Musk.

We use cookies to give you the best possible experience of our website. If you continue, we'll assume you are happy for your web browser to receive all cookies from our website. See our cookie policy for more information on cookies and how to manage them.